In questo periodo in cui più abbiamo bisogno di essere accompagnati, di sentirci insieme, l’Associazione ha deciso di esserci in più modi, a più livelli. Di seguito le proposte delle diverse AC di Base a cui ci si può tranquillamente unire.

Non esitare a contattarci… non essere timido, non è il momento per rimanere in disparte, la situazione ci chiama a raccolta attorno al Signore!

BUON AVVENTO

 

INIZIATIVA Link per Download Proposta da Appuntamento il Contatti

Sussidi per la preghiera
in Avvento

Prima domenica d’Avvento (pdf 625kb)

Seconda domenica d’Avvento (pdf 625kb)

 

AC di Terzo

Settore Adulti Diocesano di AC

settimanale

Da consegnare cartaceo, da diffondere online o come supporto per incontri a distanza

acquiac@gmail.com
Traccia per il cammino dei gruppi ACR/catechismo

Traccia completa per gli educatori/catechisti (pdf 1,3 Mb) Equipe Diocesana ACR settimanale responsabile.acr@gmail.com
Incontri d’Avvento “Dall’ombra verso la Luce”
Riflessione sui brani d’Avvento e su parti della “Fratelli Tutti”
Locandina

Link per collegarsi

Comunità Pastorale San Guido e AC  I mercoledì
di Avvento
alle ore 21
Don Giorgio Santi
(348.925.8331)

Claudia Castrogiovanni
(349.293.1022)

Lettura domenicale in famiglia della “Fratelli Tutti” di Papa Francesco

Locandina (pdf 267 kb)

Link per collegarsi

AC Comunità Pastorale Canelli, Cassinasco, Moasca, San Marzano Le domeniche di Avvento alle ore 17 moni.gallone@gmail.com

marco.peuto@gmail.com

andcrava@gmail.com

Formazione Adulti Locandina AC Comunità Pastorale San Guido 28 novembre

19 dicembre

fam.abbiate@alice.it

vittorio_rapetti@fastwebnet.it

Lettura della Parola settimanale Link per collegarsi AC di Nizza-Vaglio Tutti i mercoledì sera ore 21 paulomaiora@gmail.com

marchellandia@gmail.com

Incontri di preghiera d’Avvento

Link per collegarsi

Locandina

AC di Ovada Tutti i venerdì sera ore 21 silvergnagno@gmail.com

 

L’audio del primo incontro

Il video con le riflessioni di Mons. Derio Olivero

Il video dell’incontro su piattaforma digitale

 

…di seguito l’articolo introduttivo…

Il Settore Adulti propone per domenica 22 Novembre 2020, alle ore 16,30 un momento di formazione nel ciclo di incontri “Ascoltando parole buone”.

A partire da una riflessione di Mons. Olivero Derio, Vescovo di Pinerolo e responsabile della Commissione Ecumenica regionale, si proverà a ragionare insieme su come stiamo affrontando questa situazione pandemica nelle nostre comunità.

Si proverà a fare come i discepoli di Emmaus e anche se non ci si può incontrare di persona non dobbiamo perdere l’abitudine a trovarci per evitare di spegnere quello spazio di dialogo in cui si fa presente Gesù in persona.

Si utilizzerà così la piattaforma digitale ZOOM al link https://us02web.zoom.us/j/81086237789?pwd=cHdkYXdyMnBoWXNwa1hjdFpHT2RLQT09 per collegarsi con un semplice click.

Se ci scrivete su acquiac@gmail.com o contattate i responsabili associativi riusciamo meglio a gestire l’incontro

Il covid ci spinge a metterci in gioco da tutti i punti ma occorrono spunti diversi per non ricadere nelle stesse contraddizioni.

Il Settore Adulti Diocesano, guidato da Emilio Abbiate e Silvia Gotta, ha proposto un cammino di formazione che dopo una riflessione su nuovi strumenti economici di sviluppo solidale con Piemex, dopo il focus fatto con Libera sulle attività della criminalità organizzata che potrebbe sfruttare il momento difficile, oggi ha deciso di offrire un tempo condiviso tra fratelli e sorelle per l’ascolto di parole di Speranza e Coraggio.

Gli incontri sono aperti a tutti, anche i preti sono invitati, tutti i carismi presenti nella comunità cristiane sono preziosi per essere lievito buono nel contesto che viviamo.

Oggi, 2 Ottobre 2020, don Fiorenzo Lana, Assistente Regionale degli Adulti di Azione Cattolica e Assistente Generale dell’AC della Diocesi di Torino, si è ricongiunto con il Padre celeste che con dedizione, umiltà, rispetto e amore sincero ha servito negli uomini e nelle donne in questa vita.

Con la tristezza nel cuore vi annunciamo che è mancato il nostro grande assistente unitario don Fiorenzo Lana. Pregheremo insieme in suo suffragio e per ringraziare il Signore per quanto ci è stato donato attraverso di lui domenica 4 ottobre alle ore 21 presso la chiesa del Sacro Cuore di Gesù (via Nizza 56 – Torino). Il funerale verrà celebrato nella stessa parrocchia lunedì 5 ottobre alle ore 9.” (Matteo Massaia – Torino)

un uomo vero, un sacerdote autentico, un operaio instancabile nella vigna del Signore. Storico assistente nazionale del Movimento Lavoratori di AC. Ciao don Fiorenzo” (Tommaso Amato – Torino)

Un uomo che stava con le persone, un prete lavoratore e poi insegnante di materie tecniche negli istituti professionali per stare accanto ai giovani, quelli “di strada”…persona umile, servizievole, buona a volte burbero, tormentato e non sempre facile da comprendere perché si esprimeva col cuore e non sempre le parole riuscivano a stargli dietro. Uno dei preti che ha voluto bene all’Ac in modo viscerale, sentendosi parte del cammino come se fossimo una cosa sola, come se le nostre vocazioni (la sua ad essere presbiterio la nostra ad essere laici) fossero veramente due facce della stessa vocazione sacerdotale che Gesù ci ha insegnato. Che il suo abbraccio forte e deciso e i suoi sentimenti di tenerezza e affetto ci rafforzino nel cammino e ci consolino nei deserti🙏

Che il Signore del cielo gli dia tutta la Pace e la consolazione dell’eterno🙏🙏🙏” (Flavio Gotta – Acqui)

Don Fiorenzo è stato un assistente capace di starci accanto con la giusta discrezione, dando il giusto posto ai laici di cui aveva ben chiari ruoli e compiti ( che insegnava anche!), realizzatore del Concilio sempre disponibile e presente ad incontri e convegni ci sapeva accompagnare in punta di piedi.
Lo ricordo con gratitudine per il suo sostegno negli anni della mia presidenza diocesana e dell’ incarico regionale adulti.
Sono certa che continuerà dal cielo a sostenere ed accompagnare la nostra Ac.” (Rosanna Bonaudo – Susa)

Preghiamo per lui e per la sua famiglia. Che continui ad accompagnarci, come ha sempre fatto nella sua vita.

 

 

In questo tempo non si possono fare tante cose che un tempo facevamo, ma nessuno ci vieta di trovare con creatività modi per coltivare un cammino di Popolo nel rispetto delle norme e della salute.

Non possiamo più fare il pellegrinaggio diocesano perché in troppi in un Santuario non ci si sta, facciamo una mattinata, muovendoci con mezzi propri e non in pullman, non troppo lontano (al caro Santuraio della Madonna delle Rocche) e distanziati con mascherina, ascoltiamo una riflessione di padre Massimiliano Preseglio sul tema dell’anno, possiamo vivere il sacramento della Riconciliazione (personale se possibile per le regole anticontagio, oppure comunitaria a distanza) e a seguire celebrare insieme l’Eucarestia.

Un piccolo grande segno della fedeltà al cammino che in qualunque tempo e in qualunque condizioni possiamo fare, perché il Signore c’è, non ci abbandona, anzi è il primo a mostrarci la via.

Insieme poi, troveremo le forme perché questo è il nostro compito, questo è “prendersi cura del giardino che Dio ha donato all’uomo, all’Adamo fin dall’inizio dei tempi”.

Noi siamo gli “Adamo ed Eva” di questo tempo e siamo chiamati a cercare di vivere il giardino che ci troviamo tra le mani, nel miglior modo possibile. Gesù poi ci dice che il miglior modo possibile è il servizio reciproco, fonte di vera Gioia e di Pace.

Con questo spirito invitiamo tutti coloro che se la sentono, che possono ma soprattutto che ne hanno bisogno, a questa mattinata tra fratelli.

Vi aspettiamo (prenotate perché dobbiamo gestire al meglio gli spazi).

Il Settore Adulti Diocesano

Mercoledì 16 settembre il Vescovo di Acqui, Mons. Luigi Testore ha nominato Barbara Grillo presidente diocesana dell’Azione Cattolica per il triennio 2020-2023.

Barbara Grillo è di Ovada, 49 anni il prossimo 15 ottobre, specializzata in lingue straniere, impiegata presso un’azienda di specialità chimiche e macchine professionali per la detergenza, la disinfezione, il trattamento delle superfici e il trattamento dell’acqua di piscina. Sposata, madre di due figli, negli ultimi 6 anni ha rivestito la carica di responsabile adulti diocesana e da sempre è al servizio attivo nella comunità di Ovada.

Barbara Grillo è stata votata all’unanimità dal consiglio diocesano di AC per poi essere proposta al Vescovo; con la nomina Mons. Testore la incarica di raccogliere il testimone della più importante e diffusa organizzazione laica nella Chiesa (219 associazioni diocesane su 227 Diocesi, 5.461 associazioni territoriali in Italia).

Nella Diocesi di Acqui con i suoi quasi 700 iscritti (di cui oltre 300 con meno di 30 anni) in 17 Associazioni di base, l’Azione Cattolica da oltre 100 anni si impegna per aggiungere il lievito della Buona Notizia nella quotidianità del vivere soprattutto attraverso la formazione sociale-culturale-religiosa e l’attività educativa per tutte le età con i cammini di gruppo. Dal Concilio Vaticano II in Diocesi di Acqui prima di Barbara Grillo sono stati presidenti diocesani Luigi Merlo, Domenico Borgatta, Vittorio Rapetti, Mauro Stroppiana, Davide Chiodi, Marisa Bottero e Flavio Gotta.

LA NUOVA PRESIDENZA DIOCESANA

Insieme a lei compongono la Presidenza Diocesana in rappresentanza degli adulti Emilio Abbiate di Sezzadio (65 anni, sposato con 3 figli ed uno in affido, lavoratore in uno stabilimento di produzione di inerti per l’edilizia) e Silvia Gotta di Nizza Monferrato (40 anni, impiegata, sposata con 2 figli, già presidente dell’Associazione di Nizza-Vaglio), in rappresentanza dei giovani Pietro Pastorino di Masone (27 anni, insegnante di Educazione Fisica) e Chiara Pastorino di Rivalta Bormida (24 anni, laureanda in Scienze della Formazione) per i ragazzi dell’ACR Caterina Piana di Mombaruzzo (27 anni, impiegata nel laboratorio analisi di un’importante cantina sociale) e Carlo Tasca di Sezzadio (24 anni, laureando in Scienze della Formazione), oltre al segretario Paolo Abbiate (31 anni, ingegnere civile), all’amministratrice Anna Maria Dominici (72 anni, pensionata) e agli assistenti-preti don Pavin, don Paolo Parodi, don Claudio Montanaro e don Flaviano Timperi.