Appuntamenti per i giovani

DOMENICA 12 NOVEMBRE: Due appuntamenti per i giovani. Il primo è Alzo gli occhi verso i monti, escursione organizzata del Settore giovani con la Bibbia nello zaino. L’appuntamento è al Monte Antola, nell’Appennino Ligure, con ritrovo ad Acqui alle 7 per poi insieme camminare e avere alcuni momenti di lettura della Parola di Dio.

Si richiede di compilare il modulo di prenotazione per meglio organizzarsi

SABATO 2 e DOMENICA 3 DICEMBRE: il secondo appuntamento è una giorno con serata di introduzione alla Bibbia. Accompagnati da Alex Lazzara, insegnante ed educatore di lungo corso dell’AC, i giovani dai 15 anni e gli educatori saranno accompagnati per dotarsi di alcuni strumenti utili alla lettura del libro che ci trasmette la Parola di Dio, che ci consente di dialogare con il Padre durante il cammino della vita.

Anche in questo caso si chiede di compilare il modulo di prenotazione per meglio organizzare anche il pernottamento. Si tratta infatti di ritrovarsi presso i locali della parrocchia di Incisa dove ad accogliere i giovani ci sarà il Settore Diocesano Giovani con l’assistente don Claudio Montanaro per un momento anche di convivenza e crescita nell’amicizia.

Si inizierà sabato sera alle 18,30 per terminare domenica alle 17.

Tutti sono invitati, l’iniziativa come sempre non è solo per i giovani di AC ma per tutti coloro che hanno sete di Dio e voglia di camminare con i fratelli nella fede.

Camminate dei Giovani – Alzo gli occhi verso i monti

Prosegue la proposta di cammino (questa volta “fisico” e non solo spirituale) che il Settore Giovani Diocesano offre per quest’estate anomala.

PER I GIOVANI quest’estate manca Garbaoli ma a chi l’avremmo proposto, per chi avrebbe voluto fare un campo….

per chi sente il bisogno di relazioni umane, di fare rete non solo “in digitale”, di amicizia….

per chi ama la natura, confrontarsi con il Dio Creatore, camminare sentendo la Sua presenza amorevole e costante….

il Settore Giovani propone 3 camminate…  la terza sarà domenica 23 agosto in Val Gargassa/Rocce Nere (Rossiglione) e non al Buco di Viso come da volantino…. prenotatevi velocemente qui https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLScJ8cDgnFZxjT07YvkEq-JUf_PBHbeRT1KQMa21dcJxBIwnPQ/viewform?usp=sf_link per potersi organizzare al meglio

… non perdiamo l’occasione che ci viene offerta altrimenti sarà più difficile anche tutto il resto

Formazione per giovani: “sono proprio io quello allo specchio?”

Incontro di formazione per giovani organizzato dall’Azione Cattolica Diocesana ad Incisa: “sono proprio io quello allo specchio?”  

Oltre 40 giovani provenienti dalle diverse parti della Diocesi (da Masone a Canelli, da Incisa a Cremolino, da Rivalta a Nizza, da Sezzadio a Montabone, da Terzo a Campo Ligure, da Montaldo ad Alice Bel Colle…) si sono ritrovati per una giornata di formazione nella parrocchia del nuovo Assistente Don Claudio Montanaro. Al mattino uno speeddate molto particolare, organizzato per rivivere il gusto mai esaurito delle relazioni umane, dell’interazione “vis a vis” nell’epoca dei social media, per consentire ai giovani di percepire quanto manca il dialogo sincero, quelle relazioni in cui ci si può aprire all’altro senza dover competere ma solo per conoscersi, scoprire le diversità che non costruiscono muri ma aiutano a conoscere meglio anche se stessi.

Nel pomeriggio, guidati dal counselor Giorgio Grassi, i giovani hanno lavorato sul rapporto con le proprie maschere, le hanno disegnate, indossate, tolte, hanno sperimentato la difficoltà di incontrare e accogliere la propria intimità, quando ci sono le condizioni per essere veramente se stessi e cosa questo comporta all’interno della società. Anche Gesù ha subìto feroci critiche nell’essere stato “se stesso”, lo hanno accusato di trasgredire il sabato, di bestemmiare, di frequentare cattive compagnie, eppure era solo coerente con se stesso, con la sua intimità, laddove è tutt’uno con il Padre di Abramo, Isacco e Giacobbe. Su questo aspetto Grassi ha fatto riflettere a partire dalla lettera di Giacomo e da due episodi di guarigione che Gesù compie nel giorno di sabato tratti dal Vangelo di Marco e di Luca.

Un grazie per l’organizzazione al Settore Giovani e all’Equipe ACR Diocesana, coordinati da Claudia Castrogiovanni e Daniele Cavallero (novello sposo, ormai torinese di adozione) da Paolo Abbiate e Lucia Pincerato (quest’ultima fuori sede da mesi in quanto in Kenya, a Nairobi, presso World Friends del dott. Gianfranco Morino…ma la aspettiamo a breve!!!), che insieme hanno lavorato per questo appuntamento di formazione adatto ai giovani “normali” e agli educatori, un passo per crescere e diventare forti, con la spina dorsale innestata sulla Parola, convinti che seguendo Gesù si può diventare i nuovi adulti di domani capaci di stare nel mondo e allo stesso tempo avere lo sguardo verso il Regno. Una speranza per tutta la Diocesi.

Flavio Gotta