Chi in questi anni ha accompagnato il cammino associativo sa quanto il livello Diocesano è stato indispensabile per dare energia e sostanza alle situazioni parrocchiali che faticavano a fare un percorso di AC. Oggi le cose sono un po’ cambiate, ci sono germi di rinascita territoriale e si sta riprovando a dare continuità nelle realtà di base per far crescere il senso di un laicato partecipante, attivo, che ci tiene ad aprire spazi di incontro e formazione, collaboratore attivo della gerarchia.

Questo ci ha fatto scegliere di considerare il livello Diocesano per fare rete, per dare qualche occasione di approfondimento, ma poi vogliamo lavorare tanto nelle parrocchie, per quanto ne avremo le forze.
Come già scritto l’icona biblica è quella di Marta e Maria: custodire la parte migliore, sapere che tutto parte da una relazione sana con il Signore che ci rende capaci di fare tutto quanto c’è bisogno nelle situazioni pratiche della vita con la dovuta Pace interiore.

Per il 2019 è programmata anche una grande novità: dopo molti anni l’Azione Cattolica, su esplicita sollecitazione di Mons. Testore, organizza di nuovo il Pellegrinaggio Diocesano in Terra Santa con il Vescovo ed eccezionalmente accompagnati dal gesuita Franco Annicchiarico.

E’ una proposta per giovani e adulti, saranno 9 giorni –dal 26 luglio al 3 agosto- di lettura della Parola nella Terra che è stata l’origine dell’ispirazione divina, luogo del cammino del Signore e dei profeti, con il deserto, le città, il clima in cui il rapporto tra il Dio della Vita e l’uomo si è inscritto nel Libro dei Libri. Invitiamo chi fosse interessato a scrivere il prima possibile a acquiac@gmail.com così che possiamo confermare volo, prezzi e condizioni.