DALLE PAURE 2.0…. ALLA SPERANZA EVANGELICA
Nel percorso associativo del settore adulti proviamo ancora una volta ad offrire un’iniziativa nella speranza possa interessare e arricchire tutti.
Riteniamo il tema della paura molto attuale e trasversale a tutte le fasce sociali.
Anche i Cristiani hanno paura del presente, del futuro, del diverso, di ciò che non conoscono; il mondo che cambia
molto rapidamente mette un po’ d’ansia e si rischia di trasmettere questo stato d’animo anche alle nuove generazioni.
A seconda dell’età ci sono poi paure diverse: con l’avanzare degli anni si fa più pressante la paura della morte e
delle malattie, chi è genitore a volte ha paura per conto dei figli. Ogni televisione ci indirizza costantemente ad avere un tipo diverso di paura, a seconda della linea editoriale adottata.
Anche internet, con sempre più frequenti interazioni tra siti ed utenti (di qui il 2.0 che si trova nel titolo dell’iniziativa “Dalle paure 2.0… alla speranza evangelica”), rispecchia le paure della gente, meglio se sono utilizzabili per vendere qualcosa.
È con tali presupposti che proponiamo questo tema, offrendo un momento di confronto tra di noi, ma tenendo ben presente la Parola e la speranza evangelica che per noi cristiani sono la sorgente e la bussola della fede.
Ci troveremo a Cartosio la domenica pomeriggio e ci aiuterà nella riflessione l’intervento di don Paolo Parodi (fate presto perché pare si sia già scatenata la caccia ai biglietti).
La scelta del luogo deriva dal fatto che questa parrocchia ha chiesto l’aiuto dell’AC per far partire qualche attività, la scelta domenicale vuole darci la possibilità di avere un minimo accettabile di tempo a disposizione, questione da sempre problematica al sabato sera.
La scelta del relatore, assistente diocesano ed amico, ci è venuta in mente quando quest’estate al campo famiglie lui stesso ci ha invitato a ritornare più “popolari” possibile; abbiamo capito che in questo momento aveva qualcosa da darci e quindi ci facciamo questo regalo.
Barbara – Emilio e don Pavin per il Settore Adulti

Raccolti gli scritti di un anno di riflessioni pubblicate sul settimanale diocesano L’Ancora. 

Riflessioni del nostro caro prof. Domenico (Meco) Borgatta* che con fedeltà ed entusiasmo continua incessantemente a cercare di leggere i segni del tempo con sguardo profetico, con il Vangelo sottobraccio e il cammino della Chiesa nel cuore, una comunità sempre bisognosa di riforma. Non è il gusto di cambiare per cambiare, non è voglia di “nuovismo”, ma è quel cambiamento continuo a cui il Cristo sempre ci chiama, quelle conversioni quotidiane che non significa “buttare via tutto” perché siamo sbagliati, ma saper discernere cosa c’è di buono da conservare e consolidare, e cosa c’è da cambiare per essere sempre più a contatto con il Regno di Dio, quel Regno di pace, amore e beatitudine che è a portata di mano, ma allo stesso tempo è così sfuggente e precario.

Così Meco per settimane e settimane ha scritto, offerto riflessioni che la tenacia di Vittorio Rapetti è riuscita a mettere insieme in una pubblicazione a servizio di tutti: “Il passo giusto – per discernere i segni dei tempi” con un prezzo popolare (5€) e il cui ricavato sarà interamente girato all’associazione Ecumenica Dodici Ceste per il progetto asili di Segheneyti in Eritrea, presso la missione delle suore cappuccine (il costo vivo della stampa se l’è accollato un benefattore).

La consegna della pubblicazione all’Arcivescovo di Torino, Mons. Cesare Nosiglia, in occasione della celebrazione del 12 novembre per i 950 anni della cattedrale di Acqui

Per richiederne una o più copie si può scrivere a acquiac@gmail.com o contattare i responsabili AC Diocesani.

Un’ottima lettura anche per l’Avvento, tempo in cui la liturgia ci sprona ad essere vigilanti per la Sua venuta.

Buona lettura

 

*Domenico Borgatta di Terzo, presidente diocesano dell’AC di Acqui dal 1976 al 1986, già Delegato Regionale e consigliere nazionale di AC

Articolo su L’ANCORA (clicca qui per vederlo)

Carissimi,
siamo felici di scrivervi per parlarvi di una bella occasione…
Il 29 ottobre si svolgerà a Monastero il primo incontro di formazione per giovani e giovanissimi del nuovo anno pastorale. Vorremmo che fosse una bella occasione di incontro, dialogo, crescita per tutti i giovani che di settimana in settimana abitano le comunità parrocchiali della nostra diocesi, per vivere la pastorale giovanile diocesana in modo autentico. In questa prospettiva desideriamo raggiungere, tramite voi, tutti i giovani che conoscete, che accompagnate nel cammino di Fede durante l’anno, che sono desiderosi di un incontro bello…
… ed è proprio “la bellezza che salva il mondo” il tema su cui cercheremo di riflettere insieme. Partiremo da una stimolante riflessione sui significati racchiusi nella cappella Sistina, per poi allargare lo sguardo su cosa significhi per noi giovani la bellezza, dove trovarla, come cercarla. Non solo la riflessione, ma anche un’Eucarestia partecipata e le attività di gruppo permetteranno di metterci in gioco e vivere la nostra Fede insieme. Speriamo che l’invito possa essere accolto da voi e da tutti i giovani con gioia, e che possa essere un piccolo seme che porta frutto nelle nostre comunità.
Alleghiamo il volantino, cosicché possiate stamparlo e diffonderlo nelle modalità che preferite.
Augurandovi una buona settimana
Il Settore Giovani di AC e l’ACR diocesana
Caterina&Carlo – Responsabili ACR – Diocesi di Acqui
Regione conciliare Piemonte e Valle d’Aosta
———————————————————
recapiti: Centro diocesano di A.C. Salita Duomo 12-15011 Acqui Terme 0144.323.278 www.acquiac.org – acquiac@gmail.com
Caterina Piana: 340.914.57.32
Carlo Tasca: 348.455.94.68

Gli amici della Comunità di Famiglie Balicanti (a Canelli, nella nostra Diocesi) festeggiano il compleanno. 10 anni di vita, proposte, condivisioni, preghiere, confronti “domestici”, amicizie, accoglienza dello straniero e quant’altro abbiamo seguito insieme. L’amicizia con l’Azione Cattolica che cammina da sempre con il senso laicale di questa esperienza si è nel tempo sempre più intrecciata, fino a condividere i percorsi e le occasioni d’incontro che si realizzano (cammini per fidanzati, incontri di formazione “spirituale”, educativa o interreligiosa, lettura della Parola, semplici riunioni o momenti conviviali…)

Di seguito la lettera che le 3 famiglie +1 che vivono a Balicanti hanno scritto

“Ciao
scriviamo perché quest’anno, a fine ottobre, compiamo 10 anni di presenza a Balicanti come piccola comunità di famiglie. Ci sembra importante fare festa per il cammino percorso, grazie al Signore e a tutti quelli che ci hanno pensato, sostenuto, frequentato, incoraggiato…..
Siete tutti invitati il 28 ottobre (week-end che ricorda proprio il nostro ingresso nella casa di Balicanti nell’ormai lontano 2007, dopo averla sognata, ristrutturata e sospirata per 4 anni circa) a fare festa insieme.
Sicuramente sarà con noi p.de Franco Annicchiarico e speriamo tanti di coloro che sono venuti almeno una volta a condividere un pezzo di strada insieme…
Nell’augurare buon tutto a tutti qui potete trovare il programma del week-end.
A presto
Quelli di Balicanti”

 

L’Azione Cattolica di Canelli, in occasione dei 950 anni della Cattedrale diocesana, in attesa delle celebrazioni ufficiali di Novembre, ha organizzato di passare un pomeriggio insieme ad Acqui il 29 ottobre, un po’ da turisti e un po’ da pellegrini, con visita guidata in Cattedrale e al Museo Archeologico, compresa la visita, ora possibile, ai depositi del museo. E’ necessario prenotare.Locandina Acqui 29 10 2017 B

Testimoni di una comunità sempre in costruzione. La Chiesa locale alla prova della fede

Sabato 16 settembre 2017 ad Acqui Terme, nel salone San Guido e nel chiostro della Cattedrale, un incontro per riflettere sulla storia e  cercare di capire il senso della nostra missione oggi, guidati da alcuni testimoni Diocesani della novità del concilio Vaticano II.


REGISTRAZIONE VIDEO INTEGRALE del Convegno Pastorale Diocesano.

Il Programma:
– Ore 9:00, preghiera e introduzione, con gli interventi di:
Monsignor Pier Giorgio Micchiardi Vescovo di Acqui: “Il convegno nel cammino Pastorale Diocesano”.
Vittorio Rapetti: “950 anni della Cattedrale: il senso della nostra della Chiesa locale tra storia e futuro”.
Relazione di Monsignor Sebastiano Dho, Vescovo emerito di Alba: “La Chiesa locale alla luce del Concilio Ecumenico Vaticano secondo. Il magistero di Monsignor Giuseppe Moizo”.

– Ore 11:15, comunicazioni:
Angelo Arata: “La memoria storica. San Guido della Cattedrale nell’opera di Don Teresio Gaino”.
Emilio Abbiate: “La formazione e l’accompagnamento spirituale. Mons Moizo e Don Gaino”.
Roberto Merlo: “La testimonianza di un laico impegnato nel rinnovamento della Chiesa: il professor Luigi Merlo”.
Mario Piroddi: “Il servizio di un parroco nella città e nella diocesi. Don Giovanni Galiano”.
Mauro Stroppiana: “Il cammino pastorale della Chiesa di Acqui e l’uso dei beni”.

– Ore 12:30, interventi.

– Ore 13:00, pranzo insieme presso i locali della Parrocchia della Cattedrale.

– Ore 13:00, presentazione della mostra storica sulla Diocesi di Acqui e i testimoni di Santità.

Il convegno è aperto a tutti. Sono particolarmente invitati i sacerdoti, le religiose, i diaconi, i laici impegnati nei consigli pastorali, nelle associazioni movimenti e gli insegnanti.

In collaborazione con il Consiglio Pastorale Diocesano e il Consiglio Presbiterale, gli Uffici Pastorali Diocesani, la Parrocchia della Cattedrale, le Congregazioni Religiose, Associazioni, Movimenti Ecclesiali, l’Archivio Storico Diocesano, il Settimanale l’Ancora.