Maria la madre di Gesù nella devozione islamica

Incontro con  professoressa, musulmana sciita, Shahrazad Housman, che insegna all’Università La Sapienza di Roma ed ha insegnato per molti anni alla Pontificia Università gregoriana

Audio dell’incontro

 

È una devozione popolare antica e molto sentita dai fedeli cattolici quella del mese di maggio dedicato tradizionalmente a Maria, madre di Gesù. Dedicare a Maria un intero mese, quello di maggio, affonda le sue radici nel Medioevo quando si diffuse la preghiera del Rosario e della quale gli antropologi e gli storici delle religioni hanno individuato tracce già nel culto delle dee pagane della nascita e della fertilità, Artemide e Flora nell’ antica Grecia e a Roma, culto
praticato proprio nel mese di maggio.
Se la devozione a Maria, espressa nel mese di maggio, affonda le sue radici nel tempo, vale la pena di osservare come essa travalichi lo spazio esclusivo della cristianità (soprattutto cattolica ed ortodossa) e sia diffusa anche presso i fedeli di altre religioni e soprattutto nell’Islam

Per questo, la Commissione per il dialogo con le regioni, della Diocesi di Acqui, insieme all’Azione cattolica ed all’OFTAL ha ritenuto opportuno promuovere un’iniziativa con cui offrire a tutti la possibilità di conoscere direttamente le caratteristiche della devozione a Maria nell’Islam, collocando questa iniziativa alla conclusione di questo mese di maggio da noi tradizionalmente dedicato, appunto a Maria la madre di Gesù.
Il dialogo tra le religioni, come sappiamo, inizia dall’ascolto della fede degli altri e, in questo caso, nell’ascolto elle caratteristiche di una devozione che affonda le sue radici soprattutto nelle Sure III e XIX del Corano, il libro sacro che guida la vita e la fede di tutti i credenti musulmani.
II compito di illustrare le caratteristiche essenziali di “Maria, la madre di Gesù, nella devozione islamica” è stato affidato a persona che da molti anni si occupa di questo argomento: la professoressa, musulmana sciita, Shahrazad Housman, che insegna all’Università La Sapienza di Roma ed ha insegnato per molti anni alla Pontificia Università gregoriana di Roma.

L’incontro (che sarà introdotto dal nostro vescovo, mons. Luigi Testore) si svolgerà in videoconferenza, alle ore 21 di venerdì 28 maggio; ad esso tutti possono partecipare collegandosi sulla piattaforma ZOOM dell’Azione cattolica (ID
riunione: 879 6536 7832 – Passcode: 801733) o sul canale Facebook della diocesi di Acqui.

Incontri di Quaresima

Durante la Quaresima 2021 l’Azione Cattolica Diocesana propone due modalità formative-spirituali

1. l’Ufficio Catechistico Diocesano, avvalendosi della preziosa collaborazione dell’Ufficio Liturgico e dell’Azione Cattolica, ha chiesto a Mons. Luigi Testore di offrire tre riflessioni sulla figura di San Giuseppe.

Dopo il primo incontro in cui si sono esauriti tutti i 100 posti disponibili l’AC ha ampliato la licenza zoom per avere 500 posti disponibili.

Sarà possibile partecipare agli incontri, tenuti in video conferenza collegandosi al link https://us02web.zoom.us/j/89435811396?pwd=WERRcTlRMGN2Qjc3U1B0Z05zNndsQT09

o digitando ID riunione: 894 3581 1396  e  Passcode: 938416

Sarà possibile anche seguire gli incontri (senza poter interagire) sulla pagina Facebook della Diocesi

Gli incontri saranno il 19 febbraio, il 5 marzo e il 12 marzo sempre alle ore 21.

La riflessione di Mons. Vescovo farà riferimento alla Lettera Apostolica “Patris Corde” che Papa Francesco ha scritto in occasione del 150º della dichiarazione di San Giuseppe quale patrono della Chiesa. (qui i contributi scritti che il Vescovo ha condiviso nelle serate)

QUI LE REGISTRAZIONI VIDEO E AUDIO DOPO OGNI INCONTRO
Incontro Tema Video Audio
19 febbraio San Giuseppe padre  1^Incontro (67Mb) 1^Incontro_Audio (4 Mb)
5 Marzo San Giuseppe uomo obbediente  2^Incontro (53Mb) 2^Incontro Audio (5 Mb)
12 Marzo San Giuseppe lavoratore  3^Incontro (59Mb) 3^Incontro Audio (4 Mb)

2. il nostro caro Meco Borgatta ha rielaborato sussidi per il commento alle letture delle domeniche di quaresima, sussidi per la preghiera personale o comunitaria (mantenendo le inevitabili distanze del momento)

SUSSIDI PREPARATI DA MECO BORGATTA
presidente MEIC-Acqui
21 Febbraio 2021 I domenica di Quaresima
28 Febbraio 2021 II domenica di Quaresima
7 Marzo 2021 III domenica di Quaresima
14 Marzo 2021 IV domenica di Quaresima
21 Marzo 2021 V domenica di Quaresima

 

Mese della Pace – ACR

L’impossibilità di fare il percorso che come tutti gli anni culminava con la Festa Pace Diocesana, momento più importante di tutto l’anno -oltre ai campi estivi- nel 2021 l’Equipe Diocesana ACR ha elaborato comunque un’iniziativa per aiutare i ragazzi a riflettere sul dono della Pace, con una proposta proprio per i più piccoli.

Il percorso per riflettere sul dono della Pace

Mese della Pace – Giovani

Come ogni anno l’AC propone iniziative adatte a tutte le età della vita per riflettere e formarsi al dono della Pace.

3 venerdì sera di formazione/incontro/condivisione/dialogo/discussione tra giovani

  • 12 febbraio “Avevo Fame” con Claudio Riccabone della Mensa Caritas di Canelli
  • 26 febbraio “Ero nudo” con Giulia Gervino di Riempi l’Emporio di Acqui
  • 19 marzo “Ero straniero” con Monica Gallone e Claudio Amerio del servizio migranti di CrescereInsieme

Tutti gli incontri sono alle ore 21 su Zoom
ID: 834 1321 0799
PSW: 401717

Per  iscriversi all’evento di settore si deve compilare questo modulo 😊
https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSeT71Fcz1KiBZRohQvQbJX_8_gMGxfiHP4HCGTTSIyRuxCS6w/viewform?usp=pp_url

 

Mese della Pace per tutte le età

Come ogni anno l’AC propone iniziative adatte a tutte le età della vita per riflettere e formarsi al dono della Pace.

PER I GIOVANI

  • 12 febbraio “Avevo Fame” con Claudio Riccabone della Mensa Caritas di Canelli
  • 26 febbraio “Ero nudo” con Giulia Gervino di Riempi l’Emporio di Acqui
  • 19 marzo “Ero straniero” con Monica Gallone e Claudio Amerio del servizio migranti di CrescereInsieme

Tutti gli incontri sono alle ore 21 su Zoom
ID: 834 1321 0799
PSW: 401717

Per  iscriversi all’evento di settore si deve compilare questo modulo 😊

PER I RAGAZZI DELL’ACR

Iniziativa per il mese della Pace

Proposta di cammino con i ragazzi per riflettere sul dono della Pace

PER GLI ADULTI

Incontro di formazione per uno sguardo ampio sulla situazione attuale

https://www.istitutotoniolo.it/fra-pandemia-e-sistema-internazionale-una-bussola-geopolitica-e-geocristiana/

 

Ascoltando Parole Buone – incontriamo Riccardo Redaelli

Il file video dell’incontro (42Mb)  –  il file audio (10Mb)le diapositive proiettate (1,4Mb)

Proseguendo l’itinerario di Parole che fanno bene (buone), il Settore Adulti ha immaginato di provare ad allargare lo sguardo su cosa la pandemia ha accelerato/inibito/stravolto a livello mondiale e quali sono le implicazioni per noi europei mediterraneei e italiani.

Tramite l’associazione Amici dell’Università Cattolica e l’Istituto Toniolo la scelta è caduta sul Professor Redaelli, ordinario di ‘Geopolitica’ e di ‘Storia e istituzioni dell’Asia’ presso la Facoltà di Scienze Politiche e Sociali dell’Università Cattolica, direttore del Centro di Ricerche sul Sistema Sud e il Mediterraneo Allargato, nonché opinionista di Avvenire.
Siamo nel mese della Pace e riflettere sulle dinamiche internazionali potrebbe rivelare meccanismi di più lungo periodo a cui dedicare attenzione e da cui prendere le distanze per essere costruttori di Pace nel nostro piccolo.
La Pace è un dono che si condivide, così come le Buone parole e così per quest’occasione abbiamo riscoperto il piacere di collaborare con le altre realtà della Diocesi interessate a questa dimensione “internazionale”. Promuovono l’incontro anche gli Scout (di Acqui e Ovada), l’Associazione Projeto Corumbà, la Comunità Shalom, l’associazione Ceste, Pole Pole di Sezzadio, WordFriends, l’Ancora e il MEIC.
Incontro su Zoom Link per l’incontro http://tiny.cc/dll8tz
Meeting ID: 896 0460 9156 – Passcode: 850951